La testimonianza di una mamma aiutata dal CAV Roma Ardeatino


Abbiamo raccolo una testimonianza di una mamma

Cav Roma Ardeatino - Giornata per la vita 2016

Ciao a tutte sono M. E. , ho 23 anni,  sono mamma dì un bambino dì sei anni e tra un pò nascerà Gabriel il mio secondo figlio...
Se aspettate un bambino non abortite, ci sono persone che vi possono aiutare ,in tutto, anche economicamente.
Se avete paura di dirlo ai vostri genitori, o avete paura del giudizio altrui, pensate solamente che dentro di voi "batte un cuoricino", sangue del vostro sangue , un bambino che vi vuole già bene e non vede l'ora di abbracciare la sua mamma. Credetemi un bambino  vi riempirà le giornate di gioia, la casa di amore, un bambino  viene sempre  per migliorare la vostra vita, mai per peggiorarla. Un bambino non è mai un errore anche se concepito in una serata in discoteca , concepito in un falso amore ,un bambino concepito in una violenza ...un bambino è sempre un dono di Dio ....
Io il mio primo bimbo l'ho concepito in una violenza, ma non mi interessava nulla, sono andata contro tutti e tutto, sono andata contro il parere di tutti, famiglia compresa ,ma sapete una cosa ?Loro non capivano nulla, perché non avevano un cuoricino che già batteva dentro al proprio grembo ..
Non mi interessava nulla nè del loro parere ,ne tanto meno di perdere serata con amici in discoteca e uscite varie, non mi interessava nulla nemmeno di rinunciare a comprare vestiti scarpe per me,e prenderle al mio cucciolo ...
Sono stata cacciata di casa il 24 dicembre 2009, sono andata dalle suore ,ma non sono andata via di casa con le lacrime ,perche' dentro di me c'era G., non ero sola lui mi dava la mia forza di non mollare nonostante il cuore facesse male ...Sono andata a lavorare a sedici anni, ho continuato la scuola col pancione, mentre i compagni sparlavano alle spalle , studiavo tra pannolini e libri alla fine sono riuscita a prendere la maturità ...Dopo tutti i sacrifici fatti ,mi hanno tolto il bambino perche' non avevo una casa fissa,un lavoro fisso, non avevo nessun appoggio invece di aiutarmi mi hanno tolto mio figlio affidandolo ai miei genitori, lui sta bene ma purtroppo posso vederlo molto poco, ma io non mi arrendo ho sempre camminato nel bene e quando crescerà gli racconterò tutto.Spero che lui mi capisca, lui lo sa che io sono la sua mamma….e lui, mio figlio, sarà sempre l ' amore della mia vita lui mi dà tanta forza per lottare a combattere .... Tra un po' nasce Gabriel, anche per lui sono andata contro tutti addirittura contro i medici , a 12 settimane ho perso le acque, i medici avevano detto "non c'e' nulla da fare lo perderà,  se non lo perderà nascerà con problematiche al cervello ,con i piedi storti o un braccio storto "...
Io ho sorriso, ho detto loro  "non mi interessa è mio figlio può nascere con qualsiasi problema ,ma io non abortisco è figlio mio ,decido io "..hanno provato parecchie volte a farmi cambiare idea, non mi interessava sono andata avanti per la mia strada ...alla fine lui ha solo un piedino torto ma si risolve tutto, siamo nel 2016.
Poi ho conosciuto Francesca, che fa parte del Cav Ardeatino, "centro aiuto per la vita" , che mi sta aiutando in tutto spesa ,vestitini , pannolini, anche economicamente ..
Ho raccontato la mia testimonianza per dirvi "Non rinunciate al vostro bambino", non siete sole. ..Se state passando un momento difficile e buio ,ricordatevi solo una cosa "Dopo la tempesta esce sempre l'arcobaleno "..un bambino vi salva la vita in meglio ...Siate Guerrieri non servì del dolore ....